Roma: buche come trappole, vertice e più fondi

Assessore: pioggia si è gelata, ha spaccato asfalto. Codacons: chiesto a procura sequestro strade

Dopo pochi giorni di neve e ghiaccio è riesploso e si è aggravato l'atavico problema delle buche della Capitale. E mentre i romani sono costretti agli slalom, a piedi come in macchina, il Campidoglio corre ai ripari mettendo sul piatto risorse aggiuntive per sistemare le strade 'groviera' che ormai sono un percorso di guerra con i vigili coistretti a 'sorvegliare' maxi voragini. Domani (8 marzo, ndr) sul tema buche ci sarà un vertice tra l'assessore ai lavori pubblici Margherita Gatta e i municipi per dare spinta al 'piano Marshall' per la viabilità capitolina. Intanto c'è chi da tempo ha iniziato una mappatura, inevitabilmente in progress, dell'asfalto dissestato in città, ammalorato anche in parte per interventi pregressi errati: sono gli inventori di un app chiamata 'Decoro Urbano' nata nel 2011 che negli ultimi tre mesi ha registrato 110 nuove segnalazioni di buche in città. "Circa diecimila - spiega uno degli sviluppatori dell'applicazione, Fabrizio Bottacchiari -, invece, sono complessivamente le segnalazioni registrate sul dissesto stradale a Roma in sette anni".

Assessore,buche?pioggia si è gelata,ha spaccato asfalto - "Noi siamo consapevoli dei disagi che stanno sopportando i cittadini romani. La pioggia è penetrata sotto l'asfalto, poi con l'arrivo del ghiaccio, l'asfalto si è spaccato. Voglio però rassicurare i cittadini che noi stiamo intervenendo in maniera puntuale per ripristinare al più presto l'ordinaria viabilità. Il piano Marshall è un piano di interventi straordinari che si è reso necessario dopo l'assenza totale da moltissimi anni di manutenzione stradale in questa città, manutenzione non fatta evidentemente dalle precedenti amministrazioni. Questa amministrazione l'ha messa tra le sue priorità". Lo ha detto l'assessore ai Lavori Pubblici di Roma Margherita Gatta al TgR Lazio. "Domani (8 marzo, ndr) ci sarà un incontro con i municipi per fare il punto della situazione, per stabilire le priorità. Saranno stanziati ulteriori risorse", ha spiegato Gatta. Che, parlando dell'impegno del Comune su questo fronte, ha ricordato il piano 'strade nuove' del Campidoglio.

Codacons, su buche chiesto a procura sequestro strade - Il Codacons annuncia "una valanga di cause risarcitorie contro il Comune per l'emergenza buche a Roma". L'associazione "invita tutti gli automobilisti e i motociclisti danneggiati dallo stato disastroso dell'asfalto capitolino a rivolgersi all'associazione per ottenere il risarcimento dei danni subiti, sia materiali (rotture sospensioni, pneumatici, forature, parabrezza, ecc.) sia fisici (cadute o lesioni provocate dalle buche). Alla Procura di Roma il Codacons "chiede invece di disporre il sequestro urgente delle arterie più pericolose, quelle dove la presenza di buche e voragini è tale da rappresentare un pericolo per la vita di automobilisti e motociclisti". "Abbiamo istituito - afferma il presidente Carlo Rienzi - una task force di avvocati, medici, ingegneri e fisioterapisti che avrà il compito di fornire assistenza a 360 gradi ai cittadini danneggiati da buche e voragini. La situazione a Roma è gravissima al punto che la città sembra uscita da un bombardamento, e si stanno moltiplicando i casi di incidenti e problemi ad auto e scooter provocati dallo stato dissestato dell'asfalto". Il Codacons annuncia, inoltre, di avere presentato "oggi una istanza al Ministero della Difesa affinché invii urgentemente nella capitale militari dell'Esercito con il compito preciso di mettere in sicurezza le strade".

Assotutela, su buche esposto in procura contro Comune - Un esposto sulle 'strade groviera' di Roma sarà depositato alla Procura della Repubblica dal presidente di Assotutela, associazione di difesa del cittadino. Michel Emi Maritato. "La recente ondata di maltempo - spiega in una nota - ha messo a nudo tutti i limiti della Capitale d'Italia sul fronte manutentivo e infrastrutturale. La neve e la pioggia copiosa, infatti, hanno ulteriormente deteriorato le già precarie condizioni del manto stradale di Roma, aumentandone sensibilmente i rischi per la pubblica incolumità. Basta osservare le 'strade groviera', in queste ore, con buche e grosse voragini che mettono in serio pericolo automobilisti, pedoni e centauri: una situazione scandalosa che si presenta in centro città come in periferia. Alla luce di questo grave scenario e dell'inefficienza operativa del Comune di Roma, a guida Raggi, abbiamo deciso di depositare un esposto alla Procura della Repubblica al fine - conclude - di inchiodare gli enti competenti alle proprie responsabilità: è inammissibile che a pagare gli errori istituzionali siano sempre e solo i cittadini".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma