Tar Lazio: meno ricorsi,migliorare tempi

Oggi cerimonia d'inaugurazione dell'Anno giudiziario 2018

(ANSA) - ROMA, 16 FEB - Evidente flessione nel numero dei ricorsi, organico aumentato (ma è ancora presto per vedere i vantaggi), essenziale è migliorare il rapporto tempo-processo per quella che è stata definita "una delle Istituzioni più vituperate". Si è sviluppata su questi importanti passaggi la relazione del Presidente del Tar del Lazio, Carmine Volpe, per l'inaugurazione dell'Anno giudiziario 2018. Andiamo con ordine.
    Se nel quadriennio concluso il Tribunale ha visto un afflusso maggiorato di contenzioso, i dati del 2017 parlano chiaro: c'è stata un'evidente flessione, pari a -14,09 percento, rispetto al 2016. Una flessione che è da ricondurre al fatto che "nel corso del 2017 il tribunale ha operato in una situazione d'organico di straordinaria criticità". È stata stilata una classifica per materia: al primo posto per numero di ricorsi proposti c'è il contenzioso scolastico e universitario, seguito da quello dell' immigrazione e da quello relativo alla mancata esecuzione di condanne emesse ai sensi della Legge Pinto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma