Cinema America andrà in periferia

Ragazzi lasciano Trastevere. Verdone, andare dove c'è bisogno

(ANSA) - ROMA, 12 FEB - Il Piccolo Cinema America si trasferisce in periferia con tre rassegne, lontane dai centri abitati e quindi senza necessità di deroghe per la concessione "per un progetto alternativo all'Estate Romana". Location dei tre schermi per un totale di 185 proiezioni ad ingresso gratuito e 2.699 posti a sedere saranno il Porto turistico di Roma a Ostia, Monte Ciocci a Valle Aurelia e il Casale della Cervelletta a Tor Sapienza. Ad annunciarlo in una conferenza stampa il leader dei Ragazzi del Piccolo Cinema America, Valerio Carocci. Carlo Verdone rivolgendosi a lui ha detto: "Mi piace l'entusiasmo che avete - ha aggiunto - mi ricorda il percorso di Renato Nicolini. Andare in periferia è importante. In una città così violenta, buia, degradata, voi riuscite a produrre sana aggregazione. T'hanno messo qualche bastone tra le ruote... Vi auguro il migliore dei successi, contate sempre su di me".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma