Pirozzi,ho avvertito partiti,decideranno

"Mia lista sarà di sindaci e professionisti"

(ANSA) - ROMA, 10 NOV - "Sono una persona molto corretta e quindi ieri mattina ho telefonato a Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Gianni Letta, perchè non ho il numero di Berlusconi, e li ho avvertiti della voglia mia, di tanti sindaci e tante persone, di correre. Quello che faranno loro non è un problema mio, ma non voglio far litigare nessuno. Non entro nelle diatribe, veti e controveti. Poi decideranno loro". Così il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi, candidato alla presidenza della Regione Lazio, a Radio Radio.
    "Sarà una lista di sindaci, di professionisti, di gente delle associazioni, che sta a contatto coi territori, le periferie, che sa quello che significa confrontarsi giornalmente con i problemi". Pirozzi ha poi sottolineato di non aver "chiuso la porta in faccia ai partiti". Mi auguro che ci sia una condivisione, ma metterò dei paletti. Nel Lazio non succederà, ma non ci saranno gli 'impresentabili'. Se ci metto il faccione do la linea e ci confronteremo sui programmi. Ma non ho paura ad andare da solo".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma