• Da monumenti a terme, rinasce il Decumano a Ostia antica

Da monumenti a terme, rinasce il Decumano a Ostia antica

Franceschini, scavi Ostia come Pompei

Un Grande Progetto come quello realizzato per Pompei e l'aiuto di un mecenate per garantire fondi continui. Così rinasce il Parco Archeologico di Ostia Antica per il Ministro della Cultura e del Turismo Dario Franceschini che, oggi, ha visitato l'area del Decumano appena restaurata. "Penso che, come è avvenuto per altri luoghi d'Italia, il Colosseo o l'Arena di Verona, se una grande azienda italiana decidesse di legare il suo nome a Ostia Antica fa del bene a se stessa e al Paese", ha spiegato Franceschini aggiungendo che "dopo aver recuperato una grande credibilità di fronte all' Europa e al mondo con il superamento della crisi e il rilancio di Pompei, vogliamo lavorare in fretta per impostare con l'Ue un piano per avere risorse che consentano permanentemente di fare manutenzione e valorizzazione del sito di Ostia Antica, anche per quello che riguarda le strutture di collegamento e accesso". Un piano che comprenda, non solo il sito, ma anche i collegamenti: "il collegamento con Roma avviene via treno e via fiume, che è una cosa bella e affascinante, ma il collegamento via treno è una cosa fondamentale su cui si può investire moltissimo, insieme al Comune alle Ferrovie dello Stato e alla Regione", spiega il ministro. Oggi, intanto, è rinato il Decumano, la via che attraversava in direzione est-ovest Ostia Antica. Ad essere a disposizione dei visitatori 187 ambienti restaurati, posti sulla sinistra della via: monumenti pubblici e privati, terme e botteghe commerciali. I fondi stanziati, interni al ministero, ammontano a circa 1,8 milioni di euro per la riapertura al pubblico di 13 mila metri quadrati di edifici restaurati, 670 metri lineari salvati dalla copertura boschiva con quattro anni di lavoro. Gli ambienti sono stati liberati dalla vegetazione infestante e riportati alla luce.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma