• Consiglio di Stato boccia i centurioni, respinto il ricorso

Consiglio di Stato boccia i centurioni, respinto il ricorso

Il Consiglio di Stato 'boccia' i centurioni e dà ragione al Comune di Roma. I giudici della V sezione hanno infatti respinto il ricorso presentato contro il divieto disposto da Roma Capitale "di qualsiasi attività che prevede la disponibilità di essere ritratto come soggetto di abbigliamento storico, in fotografie o filmati, dietro corrispettivo in denaro" e ha confermato quanto già disposto dal Tar.

Nell'ordinanza depositata oggi, estensore Paolo Giovanni Nicolò Lotti, la V sezione presieduta da Francesco Caringella ha rilevato "l'insussistenza" delle motivazioni addotte dai ricorrenti e ha riconosciuto che "il Comune ha basato il provvedimento adottato su esigenze di tutela del patrimonio storico", "certamente prevalenti rispetto alle esigenze di tutela esposte dai ricorrenti, ancorché di evidente rilevanza". A fare ricorso era stato un gruppo di figuranti che in abiti da centurione o da antico romano fermano i turisti per foto a pagamento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
ACLI
Muoversi a Roma