Legale Carminati, processo stalinista

Penalista, intercettato per 3 anni. Procura ha creato un mostro

(ANSA) - ROMA, 19 GIU - "Massimo Carminati è stato sotto intercettazione per tre anni, dal 2011 al giorno dell'arresto, dicembre del 2014. La Procura ha criminalizzato la banalità e creato un mostro. C'è stato un approccio stalinista al processo: ti intercetto per quello che sei e non per quello che fai". Lo ha detto Ippolita Naso, difensore dell'ex esponente dei Nar, nel corso del processo a Mafia Capitale. "In uno Stato di diritto e' possibile intercettare una persona per costruire il suo circuito di relazioni? Qui non siamo in assenza di fatti-reato ma di fatti. Bastano le parole di Carminati per mettere su un processo senza che siano stati fatti riscontri. E cosi' intercettazione dopo intercettazione siamo arrivati al 'mondo di mezzo' ("quello in cui tutti si incontrano, tra i vivi che stanno sopra e i morti che stanno sotto", ndr), una chiacchiera da bar elevata a prova per dimostrare che c'era la mafia a Roma", conclude il penalista.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Alternatyva

AlternatYva, con internet gratuito le scuole viaggiano veloci

Con il progetto Torrino-Mezzocammino e “Internet nelle scuole” di AlternatYva, provider di servizi wireless, il primo istituto scolastico del quartiere Torrino Mezzocammino di Roma usufruirà gratuitamente della banda larga.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma