Lancia molotov a vicina e sfiora bimba

Tragedia scampata a Fiumicino. Stalker arrestato

(ANSA) - FIUMICINO, 25 SET - Perseguita la vicina di casa, le lancia una molotov in giardino sfiorando la figlia della donna, una bimba di 3 anni e bruciandole qualche capello: ieri sera i carabinieri hanno arrestato a Fiumicino un romano di 36 anni, con precedenti, per stalking nei confronti di una romena di 26 anni. L'uomo, residente nel comune di Fiumicino, non nuovo ad atti persecutori nei confronti della 26enne, ieri sera l'ha minacciata di morte e le ha lanciato contro una tanica contenente liquido infiammabile, accesa con uno stoppino, all'interno del giardino antistante la sua abitazione, per poi fuggire. I militari sono arrivati mentre la donna, con l'aiuto dei vicini, stava cercando di spegnere le fiamme nel suo giardino, dove, per poco, si è rischiata la tragedia. La figlia della donna, infatti, una bimba di 3 anni, è stata sfiorata dal liquido infiammabile, uscendone, con qualche capello bruciato.
    Visitata dai sanitari del 118 la piccola non ha avuto bisogno di altre cure. I carabinieri hanno arrestato lo stalker.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA


Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma