Scoperto opificio clandestino, sequestri

Operazione Gdf a Viterbo

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Nello scorso fine settimana i Baschi Verdi della Compagnia di Viterbo, dopo un controllo in un opificio dimora di cittadini extracomunitari, hanno sequestrato 574 capi di abbigliamento contraffatti, stoccati e pronti per essere immessi sul mercato della Tuscia e 17.295 etichettature false nonché scarpe, borse, giubbotti, occhiali, magliette, felpe, tute ginniche e orologi appartenenti alle più famose marche nazionali e internazionali che applicate su prodotti scadenti e a buon mercato, avrebbero permesso il completamento del processo di contraffazione.
    Parte della merce rinvenuta era stata abilmente occultata in alcuni locali interrati al di sotto del palazzo, accessibili tramite delle grate site al piano terra, la parte restante invece era stata celata nelle campagne circostanti, perfettamente monitorate, nascoste sotto alcuni teli per preservarle dalle intemperie o all'interno di un casale diroccato nelle vicinanze.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Allart Center: la fiera permanente dei serramenti

Porte, finestre, infissi, elementi di arredo su misura, interni ed esterni: lo showroom di Roma è un’esposizione work in progress dei migliori brand


null

Alternatyva compie 10 anni e scommette sulla fibra ottica

L'azienda romana prepara offerte convergenti fisso-mobile Marco Carboni (CEO) “AlternatYva sta investendo in fibra ottica: non abbiamo aspettato Telecom Italia 10 anni fa e non aspetteremo Enel adesso”.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma