Elisa, erede famiglia accademici

La sorella, si doveva laureare era sempre allegra

(ANSA) - ROMA, 21 MAR - "Elisa era una ragazza piena di vita, entusiasmo, era stupenda, solare. A ottobre si sarebbe laureata, voleva da sempre diventare un chirurgo". A parlare è Francesca, la sorella di Elisa Scarascia Mugnozza, la studentessa romana morta nell'incidente ieri. "Di noi era la più grande, era sempre allegra", ricorda. Elisa era erede di una famiglia di accademici: il nonno Gian Tommaso, è stato fondatore e primo rettore dell'Università della Tuscia, il padre è docente di Ecologia Forestale nello stesso ateneo. Elisa era iscritta alla facoltà di Medicina della Sapienza e si trovava a Barcellona da qualche mese.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Maurizio Serra Udito Farm

Udito Farm, ecco i migliori apparecchi acustici per vincere la sordità

Prevenire e scegliere dispositivi personalizzati: queste le chiavi per proteggere le nostre orecchie. A Roma un team di specialisti - coordinati dall'esperto audioprotesista Maurizio Serra - vi accompagnerà passo dopo passo.


Taffo Onoranze Funebri

«I funerali non sono tutti uguali», parola di Taffo

Una serie di servizi esclusivi: dalla consulenza legale, alla rateizzazione del rito funebre. A Roma, da Taffo, il cliente viene accolto con grande sensibilità. L'ultima frontiera del funeral service? La diamantificazione delle ceneri.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Muoversi a Roma