Marchini a P.Portese, illegalità legale

Tour candidato tra banchi. Sos operatori,posti non si tramandano

(ANSA) - ROMA, 20 MAR - Il candidato sindaco di Roma Alfio Marchini ha visitato stamani il mercato di Porta Portese. Ad accoglierlo‎il portavoce dei commercianti dell'usato Maurizio Cavalieri che ha illustrato i problemi dei colleghi, legati a una mancanza di regole e certezze. Per Cavalieri i commercianti dovrebbero essere ufficialmente circa 1100 ma sarebbero "oltre duemila", da cui deriverebbero situazioni di "concorrenza sleale e vendita di merce rubata".
    "Porta Portese - ha detto Marchini - è un pezzo di storia di Roma ma anche un suo specchio: c'è un doppio binario tra una legalizzazione e mancanza di regole. Questo è il grande problema della città. Dare certezza del diritto ma anche la possibilità di valorizzare questa realtà. Qui vi è una metafora del grande problema di Roma, un'illegalità di fatto legalizzata". Durante la visita ai banchi una donna ha detto a Marchini che, alla morte del padre titolare di una postazione nel mercato, ora si trova in una situazione di grave incertezza, "e vengo a presidiare il mio posto".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Federica Proni

Massaggi e benessere: scopriamo "Nelle mie mani"

Questo centro di terapia olistica si è affermato nel cuore (e nei muscoli) dei romani.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma