• Lo rimprovera: "Ma come guidi?", immigrato pestato in strada a Roma

Lo rimprovera: "Ma come guidi?", immigrato pestato in strada a Roma

E' in gravi condizioni. Arrestato 25enne, ubriaco alla guida

Preso a calci e pugni fino a essere ridotto in gravissime condizioni. Un pestaggio in piena regola scattato senza un reale motivo, forse per un banale rimprovero come "Ma come guidi?" o soltanto per aver assistito a un incidente. Vittima della brutale aggressione un cittadino del Bangladesh di 37 anni che nella notte tra sabato e domenica camminava a piedi a casa in via dei Levii, al Quadraro, alla periferia di Roma. Lo straniero è ancora ricoverato all'ospedale Vannini in terapia intensiva e in coma farmacologico. Per le percosse ha riportato un'estesa emorragia cerebrale.

A quanto ricostruito dalla polizia, l'altra notte l'uomo stava tornando a casa quando, per sua sfortuna, ha incrociato il 25enne italiano, già noto alle forze dell'ordine. Al volante della sua auto ubriaco e con la patente sospesa, il giovane è prima finito contro alcune macchine in sosta poi contro un palo. Sceso dal veicolo, si è avvicinato alla vittima come in preda a un raptus e lo ha preso a calci e pugni fino a lasciarlo in fin di vita sull'asfalto. Arrivati sul posto gli agenti del commissariato Tuscolano hanno individuato il presunto colpevole nel capannello di soccorritori e lo hanno arrestato con l'accusa di tentato omicidio.

La polizia ha raccolto diverse testimonianze per ricostruire nel dettaglio quello che è accaduto. Al momento sembra che tra i due non ci sia stata una discussione, ma che si sia trattato di un'aggressione improvvisa come se il giovane volesse scaricare la sua rabbia con il primo che gli capitava a tiro. Proseguono inoltre le indagini per chiarire se l'arrestato fosse in auto con qualcuno che si è allontanato.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Taxi: innovatori da oltre 20 anni. Samarcanda Radiotaxi (Roma) “Dal ’92 tecnologia e qualità Made in italy”

Un settore, quello taxi, in continua evoluzione. Il Made in Italy, anche in questo comparto ha perseguito sempre alti standard di innovazione, le istituzioni stanno a guardare, senza però osservare


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma