De Gregori, canto Dylan suo sguardo puro

A Roma apre Amore e furto tour, 'ora aspetto che lui traduca me'

(ANSA) - ROMA, 06 MAR - "Ho cominciato a cantare le canzoni di Dylan da ragazzino in cameretta... ora poterlo fare su un palco da professionista, con una band è il sogno di una vita''.
    Lo spiega, rilassato e sorridente, Francesco De Gregori, nel backstage dell'Atlantico di Roma, alla fine della prima tappa del suo 'Amore e furto Tour 2016, 20 concerti (poi si riprenderà in estate) in club e teatri, per l'album, 'De Gregori canta Bob Dylan - Amore e furto ', uscito a ottobre e già disco di platino, nel quale propone, tradotte e reinterpretate da lui, 11 canzoni dell'autore di Blowin' in the wind. Un viaggio live, in teatro strapieno, con 25 brani, bis compresi: l'incontro fra il popolo dei personaggi, imperfetti, veri, visionari, feriti e rinati, del menestrello di Duluth e del Principe. ''Quando hai uno sguardo alto e puro come quello di Dylan, dici cose che continuano a coincidere con la realtà intorno''. Scherza: ''Aspetto solo che Dylan traduca in inglese miei pezzi''. Tra le tappe Napoli, Bari, Genova, Milano, Livorno

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Taxi: innovatori da oltre 20 anni. Samarcanda Radiotaxi (Roma) “Dal ’92 tecnologia e qualità Made in italy”

Un settore, quello taxi, in continua evoluzione. Il Made in Italy, anche in questo comparto ha perseguito sempre alti standard di innovazione, le istituzioni stanno a guardare, senza però osservare


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma