De Gregori, canto Dylan suo sguardo puro

A Roma apre Amore e furto tour, 'ora aspetto che lui traduca me'

(ANSA) - ROMA, 06 MAR - "Ho cominciato a cantare le canzoni di Dylan da ragazzino in cameretta... ora poterlo fare su un palco da professionista, con una band è il sogno di una vita''.
    Lo spiega, rilassato e sorridente, Francesco De Gregori, nel backstage dell'Atlantico di Roma, alla fine della prima tappa del suo 'Amore e furto Tour 2016, 20 concerti (poi si riprenderà in estate) in club e teatri, per l'album, 'De Gregori canta Bob Dylan - Amore e furto ', uscito a ottobre e già disco di platino, nel quale propone, tradotte e reinterpretate da lui, 11 canzoni dell'autore di Blowin' in the wind. Un viaggio live, in teatro strapieno, con 25 brani, bis compresi: l'incontro fra il popolo dei personaggi, imperfetti, veri, visionari, feriti e rinati, del menestrello di Duluth e del Principe. ''Quando hai uno sguardo alto e puro come quello di Dylan, dici cose che continuano a coincidere con la realtà intorno''. Scherza: ''Aspetto solo che Dylan traduca in inglese miei pezzi''. Tra le tappe Napoli, Bari, Genova, Milano, Livorno

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Di Giovanni - Di Giovanni Parquet

Dalla Di Giovanni parquet il legno come amico

Il calore per la tua casa, l’eleganza per il tuo ufficio, la praticità per la tua azienda. Da 51 anni con esperienza e competenza nel mondo del parquet.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma