Lazio: da Regione ok a telelavoro

Al via sperimentazione, adesione sarà volontaria

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Un primo passo della Regione Lazio verso il lavoro agile. E' stato firmato oggi un accordo con le organizzazioni sindacali che permetterà ad alcuni dipendenti regionali una sperimentazione di telelavoro, in attuazione del programma di conciliazione dei tempi di vita e di lavoro.
    "Questo è un primo passo della nostra Regione verso il lavoro agile che in questo momento sta iniziando il suo iter parlamentare in Senato - ha detto l'Assessore al Lavoro e Personale Lucia Valente - E' un primo passo ma se andrà bene siamo pronti a coinvolgere più dipendenti. E' necessario introdurre modalità diverse nell'organizzazione del lavoro anche nelle pubbliche amministrazioni, in un momento in cui i cambiamenti tecnologici stanno rivoluzionando le nostre vite e il mondo del lavoro". Il progetto, la cui adesione è volontaria, ha l'obiettivo di introdurre soluzioni organizzative che possano essere un'opportunità per chi, per esempio, vive in situazioni di disagio o con minori o con familiari bisognosi di assistenza a carico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Maurizio Serra Udito Farm

Udito Farm, ecco i migliori apparecchi acustici per vincere la sordità

Prevenire e scegliere dispositivi personalizzati: queste le chiavi per proteggere le nostre orecchie. A Roma un team di specialisti - coordinati dall'esperto audioprotesista Maurizio Serra - vi accompagnerà passo dopo passo.


Taffo Onoranze Funebri

«I funerali non sono tutti uguali», parola di Taffo

Una serie di servizi esclusivi: dalla consulenza legale, alla rateizzazione del rito funebre. A Roma, da Taffo, il cliente viene accolto con grande sensibilità. L'ultima frontiera del funeral service? La diamantificazione delle ceneri.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma