Insulta alunno, sospesa professoressa

Incitava i compagni a picchiarlo seduto su una sedia

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - Lo umiliava davanti ai suoi compagni di classe. Lo metteva in castigo fuori dall'aula o, peggio ancora, lo costringeva a restare fermo su una sedia mentre incitava gli alunni a schiaffeggiarlo o picchiarlo con un righello. E' la drammatica vicenda portata alla luce dalla Squadra Mobile di Viterbo e che ha come protagonista una professoressa di italiano di una scuola media della zona, sospesa dall'insegnamento perché accusata di vessazioni nei confronti di un ragazzo con un lieve deficit cognitivo. A raccontare quanto accadeva in aula sono stati gli stessi alunni qualche tempo fa durante una lezione sul bullismo, organizzata dall'istituto scolastico.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Alternatyva

AlternatYva, con internet gratuito le scuole viaggiano veloci

Con il progetto Torrino-Mezzocammino e “Internet nelle scuole” di AlternatYva, provider di servizi wireless, il primo istituto scolastico del quartiere Torrino Mezzocammino di Roma usufruirà gratuitamente della banda larga.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma