In aumento i migranti nel Lazio

Rapporto Idos,sono 14,1% degli occupati. Maggioranza romeni

(ANSA) - ROMA, 18 FEB - Continua a crescere costantemente la presenza di immigrati nel Lazio. Al primo gennaio 2015, il Lazio è la seconda regione, dopo la Lombardia, per numero di residenti stranieri (636.524) a seguito delle nuove iscrizioni dall'estero (33.054, il 13,3% delle nuove iscrizioni del 2014 in Italia), ma anche delle nascite di bambini con cittadinanza straniera (7.702). Spicca la Città Metropolitana di Roma (523.957 residenti stranieri), ma la crescita si registra in tutte le province del Lazio. Sono alcuni dei dati forniti oggi nel corso dell'undicesima edizione dell'Osservatorio Romano sulle Migrazioni, curata dal Centro Studi e Ricerche Idos col sostegno e la collaborazione dell'Istituto di Studi Politici S. Pio V.
    Gli immigrati che risiedono nel Lazio, all'1 gennaio 2015, sono il 10,8% della popolazione totale e il 12,7% degli stranieri residenti in tutto il paese. I più numerosi sono i romeni, che rappresentano il 35,3% degli stranieri residenti in regione e la cui presenza è molto diffusa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Taxi: innovatori da oltre 20 anni. Samarcanda Radiotaxi (Roma) “Dal ’92 tecnologia e qualità Made in italy”

Un settore, quello taxi, in continua evoluzione. Il Made in Italy, anche in questo comparto ha perseguito sempre alti standard di innovazione, le istituzioni stanno a guardare, senza però osservare


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma