Roma, Rita Dalla Chiesa: sono nel panico

Indecisa se candidarsi per il centrodestra: 'Servono le palle quadrate'

(ANSA) - ROMA, 10 FEB - Lusingata per la scelta del suo nome ma indecisa se accettare o meno la candidatura a sindaco di Roma per il centrodestra. "Sono nel panico", ha ammesso Rita Dalla Chiesa in una intervista a Effetto Giorno su Radio 24, facendo presente che per un incarico così impegnativo come guidare la capitale, peraltro ridotta in condizioni pessime, "servono le palle quadrate". E poi - ha sottolineato la conduttrice tv e giornalista - "non ho mai fatto politica", o meglio, "forse qualche volta l'ho fatta in Tv esprimendo le mie opinioni". Quanto a Matteo Salvini, Dalla Chiesa ha detto che il leader della Lega è una persona che le piace e si è detta contenta del fatto che la contrarietà manifestata dell'esponete leghista non sia stata espressa sul suo nome ma sul "metodo" adottato.
   Dalla Chiesa, 68 anni, una lunghissima carriera in tv legata soprattutto al programma 'Forum' su Mediaset, è figlia del generale dei carabinieri Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia nel 1982 a Palermo, dove era stato inviato come prefetto. Il nome di Dalla Chiesa come candidato sindaco è stato fatto da Giorgia Meloni, leader di Fratelli d'Italia.  
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Allart Center: la fiera permanente dei serramenti

Porte, finestre, infissi, elementi di arredo su misura, interni ed esterni: lo showroom di Roma è un’esposizione work in progress dei migliori brand


null

Alternatyva compie 10 anni e scommette sulla fibra ottica

L'azienda romana prepara offerte convergenti fisso-mobile Marco Carboni (CEO) “AlternatYva sta investendo in fibra ottica: non abbiamo aspettato Telecom Italia 10 anni fa e non aspetteremo Enel adesso”.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma