Rogo in oleodotto vicino a Roma

Causato da un tentativo di furto con perforazione

(ANSA) - FIUMICINO, 6 FEB - Ci sono volute circa tre ore per domare e mettere in sicurezza l'incendio che, nella tarda serata di ieri, ha colpito un punto dell'oleodotto dell'Eni che attraversa la zona di Maccarese, borgo vicino Fiumicino. Si è trattato di un cosiddetto "dardo di fuoco" che si è sviluppato in altezza per diversi metri, fino a 6/7. Le fiamme, circoscritte all'area della falla, non si sono propagate alla campagna circostante. L'allarme era stato dato intorno alle 21:10 da automobilisti che transitavano sulla vicina autostrada Roma-Civitavecchia. L'A12, conclusa la messa in sicurezza, è stata poi riaperta al transito, in entrambe le direzioni, dopo la chiusura che ha interessato il tratto tra l'allaccio con la Roma-Fiumicino e il punto limitrofo all'incendio, all'altezza del chilometro 11. A causare l'incendio sarebbe stato un tentativo di furto con perforazione della condotta che da Pantano porta il carburante fino all'area aeroportuale. A quanto si è appreso non ci sono stati sversamenti di carburante.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Maurizio Serra Udito Farm

Udito Farm, ecco i migliori apparecchi acustici per vincere la sordità

Prevenire e scegliere dispositivi personalizzati: queste le chiavi per proteggere le nostre orecchie. A Roma un team di specialisti - coordinati dall'esperto audioprotesista Maurizio Serra - vi accompagnerà passo dopo passo.


Taffo Onoranze Funebri

«I funerali non sono tutti uguali», parola di Taffo

Una serie di servizi esclusivi: dalla consulenza legale, alla rateizzazione del rito funebre. A Roma, da Taffo, il cliente viene accolto con grande sensibilità. L'ultima frontiera del funeral service? La diamantificazione delle ceneri.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma