Omicidio Fanella: slitta sentenza Ceniti

Accusato della morte broker ritenuto cassiere Gennaro Mokbel

(ANSA) - ROMA, 03 FEB - Slitta al prossimo 17 febbraio la decisione del gup di Roma Simonetta D'Alessandro sulla posizione di Giovanni Battista Ceniti, sotto processo perché accusato della morte di Silvio Fanella, il broker ritenuto il 'cassiere' dell'affarista Gennaro Mokbel. Fanella fu ucciso a Roma durante un tentativo di rapimento nel luglio 2014.
    Oggi era prevista la sentenza del processo col rito abbreviato; per Ceniti il pm aveva chiesto la condanna a 20 anni di reclusione per omicidio e tentato sequestro di persona (la richiesta di 20 anni è composta da 14 anni di reclusione per omicidio e 6 anni per tentato sequestro). Fanella fu ucciso con un colpo d'arma da fuoco al petto il 3 luglio 2014 nella sua abitazione nella zona della Camilluccia; l'omicidio, secondo l'accusa, sarebbe stato commesso da un commando di finti finanzieri che tentò di sequestrarlo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Federica Proni

Massaggi e benessere: scopriamo "Nelle mie mani"

Questo centro di terapia olistica si è affermato nel cuore (e nei muscoli) dei romani.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma