Picchia compagna e figlia, denunciato

Sperperava denaro al gioco, bloccato dopo segnalazione ospedale che ha medicato vittime

(ANSA) - SORA (FROSINONE), 31 GEN - Le ha picchiate facendo finire la compagna e sua figlia in ospedale. A Sora, in provincia di Frosinone, gli agenti della polizia alla fine hanno denunciato l'uomo, che dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia.
    A far scattare gli accertamenti è stato il personale del pronto soccorso di Sora che ha chiesto l'intervento della polizia. Il cinquantenne, dedito all'alcol e al gioco d'azzardo, ha dissipato tutti i loro risparmi e la sua compagna ora è costretta a barcamenarsi per tirare avanti. E per soddisfare il vizio del gioco, come emerso dalle indagini, ha sottratto tutti gli oggetti di valore ai propri cari. A scatenare l'aggressione, come ricostruito dalla polizia, sarebbe stata la sottrazione di un anellino d'oro che la figlia aveva ricevuto in dono dal proprio fidanzatino. Madre e figlia, che solo qualche giorno prima erano finite al pronto soccorso per le stesse ragioni riportando un trauma cranico e contusioni varie, sono state portate in una struttura protetta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Maurizio Serra Udito Farm

Udito Farm, ecco i migliori apparecchi acustici per vincere la sordità

Prevenire e scegliere dispositivi personalizzati: queste le chiavi per proteggere le nostre orecchie. A Roma un team di specialisti - coordinati dall'esperto audioprotesista Maurizio Serra - vi accompagnerà passo dopo passo.


Taffo Onoranze Funebri

«I funerali non sono tutti uguali», parola di Taffo

Una serie di servizi esclusivi: dalla consulenza legale, alla rateizzazione del rito funebre. A Roma, da Taffo, il cliente viene accolto con grande sensibilità. L'ultima frontiera del funeral service? La diamantificazione delle ceneri.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma