Picchia compagna e figlia, denunciato

Sperperava denaro al gioco, bloccato dopo segnalazione ospedale che ha medicato vittime

(ANSA) - SORA (FROSINONE), 31 GEN - Le ha picchiate facendo finire la compagna e sua figlia in ospedale. A Sora, in provincia di Frosinone, gli agenti della polizia alla fine hanno denunciato l'uomo, che dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia.
    A far scattare gli accertamenti è stato il personale del pronto soccorso di Sora che ha chiesto l'intervento della polizia. Il cinquantenne, dedito all'alcol e al gioco d'azzardo, ha dissipato tutti i loro risparmi e la sua compagna ora è costretta a barcamenarsi per tirare avanti. E per soddisfare il vizio del gioco, come emerso dalle indagini, ha sottratto tutti gli oggetti di valore ai propri cari. A scatenare l'aggressione, come ricostruito dalla polizia, sarebbe stata la sottrazione di un anellino d'oro che la figlia aveva ricevuto in dono dal proprio fidanzatino. Madre e figlia, che solo qualche giorno prima erano finite al pronto soccorso per le stesse ragioni riportando un trauma cranico e contusioni varie, sono state portate in una struttura protetta.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Alternatyva

AlternatYva, con internet gratuito le scuole viaggiano veloci

Con il progetto Torrino-Mezzocammino e “Internet nelle scuole” di AlternatYva, provider di servizi wireless, il primo istituto scolastico del quartiere Torrino Mezzocammino di Roma usufruirà gratuitamente della banda larga.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
ACLI
Muoversi a Roma