Roma: Storace, serve sindaco di paese

Meloni sarebbe scelta più giusta, ma deve decidere lei

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - "Nel centrodestra, fra i protagonisti di Palazzo Grazioli, si vede un tasso di nervosismo nascosto, non percepito all'esterno. Il 31 gennaio, ho scelto un luogo della periferia, cattolico, l'Auditorium del Salesianum, a via della Pisana, per lanciare la mia proposta per Roma. All'aperto, non in un vertice al chiuso". Così intervistato da Radio Città Futura Francesco Storace rilancia la necessità di primarie nel centrodestra. Per Storace, "a Roma occorre un primo cittadino modello "sindaco di paese", occorre ritrovare una dimensione umana: non serve un sindaco che si mette in testa di "rifare il Colosseo" o che va in giro per il mondo. Il Sindaco deve impegnarsi per le 100 piccole cose per la vita quotidiana dei cittadini romani. Petroselli è stato un simbolo, uno che è morto per fare il Sindaco. Ci sono personaggi che possono trovare ammirazione, come Berlinguer che muore sul palco, da una parte e dell'altra". "Meloni sarebbe scelta giusta ma deve decidere lei", ha aggiunto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Allart Center: la fiera permanente dei serramenti

Porte, finestre, infissi, elementi di arredo su misura, interni ed esterni: lo showroom di Roma è un’esposizione work in progress dei migliori brand


null

Alternatyva compie 10 anni e scommette sulla fibra ottica

L'azienda romana prepara offerte convergenti fisso-mobile Marco Carboni (CEO) “AlternatYva sta investendo in fibra ottica: non abbiamo aspettato Telecom Italia 10 anni fa e non aspetteremo Enel adesso”.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma