Partorisce in casolare, soccorsa da cc

Nelle campagne di Tor di Valle. Ieri altro parto in strada

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Dopo la bimba partorita a pochi passi da San Pietro due notti fa, un altro bimbo è nato in condizioni difficili, senza assistenza di un medico e all'addiaccio. La mamma lo ha partorito in un casolare abbandonato nelle campagne di Tor di Valle. Ad aiutarla i carabinieri del Nucleo Radiomobile della capitale. La donna, di 34 anni, e il suo bambino Davide Andrea, sono ora ricoverati sotto osservazione all'ospedale Sant'Eugenio, dove la mamma è arrivata in stato di choc e il suo bambino cianotico. Ad avvisare i carabinieri una chiamata alle 4.30 del padre del piccolo, un romeno di 28 anni, che chiedeva aiuto. Una pattuglia dei militari è arrivata all'ingresso dell'ex ippodromo, in via dell'Ippica, e resasi conto della vastità dell'area, una campagna sterminata, ha chiesto l'ausilio di altre tre pattuglie a cui si sono aggiunte anche delle volanti della polizia. Poi hanno divelto un rete di recinzione per accedere al casolare e scortato l'ambulanza che stentava a trovare il luogo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Allart Center: la fiera permanente dei serramenti

Porte, finestre, infissi, elementi di arredo su misura, interni ed esterni: lo showroom di Roma è un’esposizione work in progress dei migliori brand


null

Alternatyva compie 10 anni e scommette sulla fibra ottica

L'azienda romana prepara offerte convergenti fisso-mobile Marco Carboni (CEO) “AlternatYva sta investendo in fibra ottica: non abbiamo aspettato Telecom Italia 10 anni fa e non aspetteremo Enel adesso”.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma