Slitta decisione rinvio giudizio Mancini

Accusato con altri di crack da 2 milioni di società Img

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Era attesa per oggi ma è slittata al 13 aprile la decisione del gup di Roma sulla richiesta di rinvio a giudizio per l'allenatore dell'Inter Roberto Mancini e per altre 3 persone, fra cui l'imprenditore Marco Mezzaroma. L'accusa per tutti è di bancarotta per il fallimento, per 2 milioni di euro, della società Img. La decisione è stata rinviata perché si è in attesa della motivazione di un provvedimento adottato dalla Corte di Cassazione.
    Mancini e Mezzaroma, secondo il pm Stefano Rocco Fava, sarebbero coinvolti nel fallimento in via indiretta non avendo quote della società fallita. Il loro legame è connesso alla società Mastro, di cui sono soci, specializzata nel campo della costruzione e della vendita di immobili.
    Per la Procura, a Mancini e Mezzaroma sarebbero giunti assegni bancari provenienti dalla Img. La vicenda giudiziaria si concentra sull'attività svolta fra il 2006 e il 2009, quando i bilanci della Img sarebbero stati prosciugati attraverso un giro di fatturazioni nate da operazioni fittizie.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Antonio Di Giovanni - Di Giovanni Parquet

Dalla Di Giovanni parquet il legno come amico

Il calore per la tua casa, l’eleganza per il tuo ufficio, la praticità per la tua azienda. Da 51 anni con esperienza e competenza nel mondo del parquet.



Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma