Ucciso a bastonate, il killer è il vicino

Impiegato 47enne, lite per confini proprietà e vecchi rancori. Vittima aveva 73 anni

(ANSA) - ROMA, 18 GEN - E' un impiegato di 47 anni di Magliano Sabina l'uomo che ieri sera ha ucciso con una spranga di ferro il suo vicino di casa, Alberto Lucarelli, pensionato romano di 73 anni residente a Forano (Rieti). L'uomo è stato identificato dai carabinieri di Poggio Mirteto ed é ora nel carcere di Rieti per omicidio aggravato. Avrebbe colpito l'anziano durante una lite per questioni di confini e vecchi rancori su presunti abusi edilizi commessi dalla vittima in passato. Il pensionato in fin di vita è stato visto da un passante vicino al cancello di ingresso di un terreno agricolo.
    E' intervenuto il 118, ma Lucarelli è morto al policlinico Gemelli di Roma. I carabinieri hanno subito sospettato il vicino, rintracciato in una pizzeria: nella notte ha confessato al pm della procura di Rieti. Ha detto di aver bruciato i vestiti che indossava in un fondo agricolo e di aver gettato la spranga nel Tevere.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma