S.Carlo-Bambino Gesù, convenzione estesa

La prima intesa è stata firmata fra i due ospedali nel 2011

(ANSA) - POTENZA, 18 GEN - L'Ospedale San Carlo di Potenza e la Regione Basilicata hanno rinnovato e ampliato una convenzione con l'Ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma per attività di screening neonatale, esteso alle malattie metaboliche rare, per la consulenza specialistica e per la formazione del personale sanitario. La convenzione è stata presentata stamani a Potenza, nel corso di un incontro con i giornalisti a cui hanno partecipato l'assessore regionale alla Sanità, Flavia Franconi, il direttore generale del San Carlo, Rocco Maglietta, il direttore sanitario del Bambino Gesù, Massimiliano Raponi, e il responsabile dell'Unità operativa di Patologia Metabolica, Carlo Dionisi. La prima convenzione fu firmata nel 2011, "e questi quattro anni sono stati altamente positivi - ha detto Maglietta - per il nostro personale e per i pazienti che hanno avuto a disposizione un polo d'eccellenza, che oggi abbiamo esteso anche ad altre patologie rare".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

null

Taxi: innovatori da oltre 20 anni. Samarcanda Radiotaxi (Roma) “Dal ’92 tecnologia e qualità Made in italy”

Un settore, quello taxi, in continua evoluzione. Il Made in Italy, anche in questo comparto ha perseguito sempre alti standard di innovazione, le istituzioni stanno a guardare, senza però osservare


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma