Lo pestarono perché non pagò da bere

Due fratelli rom, di 16 e 33 anni, accusati di tentato omicidio

(ANSA) - ROMA, 9 GEN - Pestarono un uomo in una sala slot perché non aveva voluto pagargli da bere. In esecuzione di due ordinanze di custodia cautelare in carcere, i carabinieri della compagnia di Frascati hanno arrestato due fratelli rom, di 16 e 33 anni, per il tentato omicidio di un 46enne italiano, avvenuto in una sala giochi in via Casilina, lo scorso 23 settembre. Il minore colpì la vittima, che era già a terra, anche con un chiavistello, oltre che con calci e pugni.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma