Giubileo: pane 'in sospeso' per i poveri

Si paga e si lascia a diseredati e pellegrini, iniziativa dei panificatori in oltre 40 forni di Roma

(ANSA) - ROMA, 8 GEN - Dall'8 dicembre almeno 40 forni a Roma producono il cosiddetto "pane dell'accoglienza", che può essere pagato e lasciato "in sospeso" per i poveri, un pò come si fa con il caffè a Napoli. E' un'iniziativa per il Giubileo dei panificatori della Confederazione nazionale dell'artigianato (Cna) della capitale. Una croce sarà segnata sulle forme di pane per lasciarle a disposizione dei pellegrini che vengono a Roma o degli indigenti, ha spiegato Bernardino Bartocci, presidente dei panificatori di Roma.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Imprese & Mercati

Federica Proni

Massaggi e benessere: scopriamo "Nelle mie mani"

Questo centro di terapia olistica si è affermato nel cuore (e nei muscoli) dei romani.


Responsabilità editoriale di Pagine SÌ! S.p.A.
Vai alla rubrica: Pianeta Camere
Muoversi a Roma