Nei frutteti 4.0 ottimizzata l'irrigazione

Sistema riduce consumo di acqua, idea nata in Basilicata

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 30 AGO - Il 4.0 è una realtà anche nel campo dell'agricoltura di precisione. Attraverso un sistema di sensori la società Revotree riesce ad ottimizzare l'irrigazione e ridurre il consumo di acqua del 50%. Un sistema elettronico dotato di intelligenza artificiale si integra con l'impianto di irrigazione automatizzata dei campi e riesce a monitorare costantemente il consumo idrico.

Attraverso i dati che vengono ricavati dai sensori, Revotree classifica i terreni, profila le coltivazioni ed elabora le tendenze idriche migliori per qualsiasi coltivazione. Il fondatore e ceo di Revotree è Cosimo Calciano, cresciuto tra gli scaffali di un supermercato e gli alberi di un frutteto in Basilicata. Calciano ha poi conseguito la laurea in ingegneria elettronica al Politecnico di Milano. Tornato tra gli alberi di albicocca in Basilicata, circa due anni fa, in una giornata afosa di marzo, inizia a porsi le prime domande sui sistemi e le modalità di irrigazione. Calciano, dopo una profonda analisi, progetta e commercializza il sistema Revotree che permette un controllo completo ed efficiente del processo d'irrigazione.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA