Nuova Bip, educazione digitale a Milano

Società di consulenza punta a crescere all'estero

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 16 DIC - Bip, multinazionale della consulenza nata in Italia e acquistata l'anno scorso dal fondo francese Apax, rinnova il brand e guarda a nuove sfide. Una è di crescere all'estero del 40% nei prossimi tre anni con l'acquisizione di una leadership in Europa e in America Latina e un successivo sbarco in Nordamerica. L'altra, più vicina, è un piano di educazione digitale per la città di Milano. "Grazie alla collaborazione con Bip diamo avvio al primo progetto di 'Alleanza per #milanodigitale', l'avviso pubblico con cui l'Amministrazione comunale chiede a soggetti pubblici e privati di offrire progetti tecnologici e digitali per il miglioramento dei servizi rivolti a cittadini, turisti e city user" ha commentato l'assessora alla Trasformazione digitale e Servizi Civici Roberta Cocco nel corso di una presentazione a Palazzo Reale. L'evento odierno per i vertici di Bip è stata poi l'occasione per svelare l'installazione temporanea 'La quadratura del cerchio, visibile in Piazza Beccaria in tutto il periodo prenatalizio. L'opera, curata dall'artista emergente Giulia Zorzella simboleggia la risposta alla sfida di Bip, ossia la "quadratura del cerchio", concepita come la soluzione perfetta ad un dato problema. La nuova Bip "è molto più di un cambio di immagine, si tratta di un'evoluzione della nostra identità. Siamo partiti nel 2003 come la prima società di consulenza italiana e oggi siamo presenti in 12 nazioni con un organico di oltre 2.600 risorse, tra i leader europei nella digital transformation", ha dichiarato il presidente di Bip, Nino Lo Bianco.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: