Torna superammortamento al 130%

Nel Dl crescita addio a mini Ires e semplificazione patent box

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 05 APR - Con il decreto crescita il governo reintroduce il superammortamento al 130% sugli investimenti in beni materiali strumentali nuovi (esclusi i veicoli e altri mezzi di trasporto). L'agevolazione è valida per gli acquisti di macchinari, fino a 2,5 milioni di euro, effettuati dal 1 aprile al 31 dicembre 2019, con la possibilità di completare l'investimento entro il 30 giugno 2020. La condizione è che comunque, entro la fine di quest'anno, il relativo ordine sia stato accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti pari almeno al 20% del costo di acquisizione. Il provvedimento dice anche addio alla "mini Ires" sostituendola con uno sconto di 9 punti per chi investe in macchinari o assunzioni con un generalizzato taglio dell'Ires sugli utili non distribuiti e reinvestiti. Si passa subito da un'aliquota del 24% al 22,5% quest'anno, al 21,5% nel 2020, al 20,5% nel 2021 e al 20% a regime dal 2022. Nel decreto sono previste semplificazioni per il patent box, con l'obiettivo di rendere più semplice la richiesta dell'agevolazione sulla proprietà intellettuale, mentre è in bilico la proroga del credito d'imposta in ricerca e sviluppo
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: