Industria 4.0: a lombarda "Moi" PNI 2018

Premio sostenibilità ambientale a calabrese "InnovaCarbon"

Redazione ANSA ROMA
(ANSA) - ROMA, 30 NOV - "Moi", "Ofree", "InnovaCarbon" e "Relief" sono i nomi delle quattro startup innovative vincitrici della XVI edizione del Premio Nazionale per l'Innovazione (Pni) conferito oggi a Verona. Al Pni concorrono i migliori progetti d'impresa innovativa vincitori delle 15 competizioni regionali che coinvolgono le 47 università e incubatori associati. Quest'anno il vincitore assoluto è stata la start up lombarda "Moi" che ha sviluppato e brevettato una tecnologia di additive manufacturing in grado di realizzare prodotti ad elevate prestazioni in materiale composito. Alla starup calabrese "InnovaCarbon" è andato il premio Iren Cleantech & Energy per il miglioramento della sostenibilità ambientale. I giovani calabresi hanno brevettato un filtro assorbente composto da nanomateriali dalle altissime performance. "I filtri hanno un'incredibile versatilità - dice Danilo Vuono, responsabile produzione - Il campo di applicabilità spazia dalle acque marine e dolci, alle acque industriali e civili, inquinate da petrolio greggio, benzine, diesel, tutte le tipologie di coloranti industriali, oli e acque di vegetazione". La start up toscana Relief ha vinto il premio Life Sciences per il miglioramento della salute e delle persone. "Relief" ha sviluppato uno sfintere endouretrale per il ripristino della continenza urinaria. Scarsa invasività e facilità di utilizzo le caratteristiche salienti. "Si tratta di uno strumento più efficace, meno invasivo e costoso, applicabile sia all'anatomia maschile sia a quella femminile. In definitiva - ha commentato Francesca Gioia Lucarini, capoprogetto - molto più accettabile dal punto di vista del paziente, rispetto a quanto presente attualmente sul mercato." Infine, la sturtup veneta "Ofree" ha vinto il premio Pwc Italia Ict sulle tecnologie dell'informazione e nuovi media, brevettando un'applicazione che permette alle persone di convertire il tempo speso giocando ai videogiochi in donazioni. "Per le organizzazioni non profit sarà un'innovazione dirompente" dice Nicolò Santin.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche:

28 giu. 2019 19:24