Nell'era digitale il welfare diventa sempre più 4.0

Da Bnp Paribas Cardif programma per nuovi bisogni lavoratori

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 2 GEN - Anche nell'era digitale, conciliare la vita privata con il lavoro continua a non essere semplice. Tant'è che negli ultimi sei anni - secondo l'Osservatorio di Assolombarda - c'è stato un aumento del 52% di aziende che attuano misure a sostegno del benessere dei lavoratori. Tra queste, anche Bnp Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie assicurative in Italia, ritiene che "le aziende debbano saper innovare in quest'ambito, puntando su una nuova cultura aziendale".

Per "rispondere alle nuove esigenze dei propri dipendenti", il polo assicurativo del Gruppo Bnp Paribas ha messo in atto una serie di iniziative orientate a un nuovo concetto di welfare, più moderno, sostenuto dalle nuove tecnologie, per adeguarsi ai cambiamenti sociali. Il programma è partito nel 2017 e continuerà nel 2018.

Tra le azioni previste, oltre al 'flexible working', che consente di lavorare da casa, è possibile portare il bimbo in ufficio a vaccinarsi contro il meningococco B, oppure fare un check-up in una mattinata presso un centro convenzionato, così come portare i figli al 'Kids day' o andare con loro a piantare le aiuole nel parco adiacente. Inoltre, ci sono incontri pensati per educare e informare i dipendenti su tematiche sensibili come la salute, i vaccini, l' alimentazione, il bullismo e cyberbullismo. "Con la stessa logica con cui sta costruendo l'assicurazione del futuro, più vicina alle persone - spiega il gruppo -, allo stesso modo Bnp Paribas Cardif ha deciso di impegnarsi maggiormente per migliorare l'employee journey, ovvero l'esperienza dei suoi dipendenti nelle diverse fasi della vita all'interno dell'azienda".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: