A Pretoria confronto su industria italiana in aerospazio

Affrontato anche tema nuove frontiere ricerca applicata a 4.0

Redazione ANSA

(ANSA) - IL CAIRO, 6 DIC - Un incontro di "matchmaking" sull'aerospazio fra diverse agenzie di sviluppo, centri di ricerca, università e aziende italiane con più di 80 controparti sudafricane si è svolto a Pretoria. L'evento e' stato organizzato dall'ambasciata italiana a Pretoria.

Con 200.000 posti di lavoro lungo tutta la catena del valore, un turnover di oltre 15 miliardi di euro e oltre 1,5 miliardi investiti in ricerca e sviluppo, il settore aerospaziale italiano è settimo al mondo. Ai due giorni di incontri, oltre a imprese ed atenei, hanno partecipato i rappresentanti di cluster e agenzie di sviluppo di cinque Regioni (Lazio, Sardegna, Emilia-Romagna, Puglia e Piemonte), di centri di ricerca come l'Agenzia Spaziale Italiana e l'Istituto Nazionale di Astrofisica.

I "grandi progetti" sono stati il tema della terza sessione mentre la quarta e' stata dedicata a manifattura e materiali avanzati e i partecipanti hanno potuto discutere delle nuove frontiere della ricerca applicata dall'Industria 4.0 alle tecnologie per i test "non distruttivi".

"Abbiamo messo insieme le nostre forze e le nostre competenze - ha affermato in apertura dell'evento l'Ambasciatore d'Italia Pier Giovanni Donnici - per creare opportunità nell'interesse dei nostri due Paesi e delle rispettive parti interessate: le associazioni di categoria, le PMI, le università, gli istituti di ricerca, le istituzioni pubbliche e i nostri Governi".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA