A Yape, il robot postino, un finanziamento da 6 milioni di euro

Pony express autonomo che sa muoversi anche in spazi stretti

Redazione ANSA MILANO

(ANSA) - MILANO, 23 NOV - Il neonato robot-postino tutto italiano, Yape, ottiene un finanziamento di 6 milioni di euro da Eldor Corporation, la multinazionale italiana dell'automotive. Sviluppato dall'azienda milanese E-Novia, in collaborazione con il gruppo di ricerca MoVe del Politecnico di Milano, il nuovo sistema di consegne a guida autonoma sta già facendo i test tra le strade e i vicoli del centro storico di Cremona. L'incontro tra "l'eccellenza delle migliori industrie italiane, le profonde capacità ingegneristiche dei Politecnici e le competenze distintive nell'intelligenza artificiale" delle startup, consentono di costruire "un ecosistema industriale e finanziario anche in Italia, come accade nella Silicon Valley", sottolinea il Ceo di E-Novia, Vincenzo Russi. Il numero uno di Eldor, Pasquale Forte, spiega che il gruppo sta "ponendo le basi per un modello industriale 4.0 e un nuovo sistema di open innovation che riconosce il valore delle giovani imprese innovative". Per la multinazionale lombarda, "investire nello sviluppo di Yape, un progetto che combina guida autonoma e mobilità elettrica, darà ulteriore impulso allo sviluppo di prodotti che riducono l'impatto ecologico sul pianeta e valorizzano le competenze italiane". Yape (Your Autonomous Pony Express) è un veicolo elettrico di ridotte dimensioni che viaggia su due ruote ed è in grado di muoversi negli spazi stretti e irregolari delle città con un'autonomia di circa 80 km. Un sistema che "si proietta già nella smart city di domani: una città in cui i flussi del trasporto merci sono resi più razionali, silenziosi e rispettosi dei vincoli ambientali", conclude Russi.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA