Boccia, non depotenziare Industria 4.0

Usale la leva fiscale per spingere alta intensità investimenti

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 SET - "C'è una connessione causa-effetto tra le scelte di politica economica e la reazione dell'industria. A fronte di Industria 4.0 c'è stata una reazione di una parte rilevante del sistema industriale italiano. Se è così depotenziare alcuni strumenti significa depotenziare gli effetti sull'economia reale che quegli strumenti hanno realizzato", dice il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia, in un forum all'ANSA, ribadisce l'invito al Governo perché alla scadenza vengano riconfermati per un periodo più lungo gli strumenti di Industria 4.0. "Abbiamo condiviso l'idea di non fare politiche di settore ma politiche sui fattori, che sono trasversali ai settori. Perchè l'dea di futuro dell'industria è l'idea di una industria ad alta intensità di investimento, di produttività e di valore aggiunto. Farlo dipende anche dalle linee di indirizzo della politica economica. Usare la leva fiscale per spingere l'industria ad investire in attività ad alta intensità di investimento è essenziale", avverte Boccia. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA