Aziende 'amano' robot ma li usano poco

Studio Bcg, una su 20 applica intelligenza artificiale

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 12 SET - La maggioranza delle aziende, in tutto il mondo, ripone elevate aspettative sull'applicazione dell'Intelligenza Artificiale per migliorare il proprio business e guadagnare competitività. Eppure, ad oggi, solo un'organizzazione su venti (5%) la sta realmente sfruttando, sviluppando processi innovativi o offerte di servizi in maniera intensiva. È quanto emerge da un report di The Boston Consulting Group e Mit Sloan Management Review, condotto fra 3 mila manager e analisti di 21 diversi settori intervistati in 112 Paesi. Sebbene sei manager su 10 si aspettano nel giro di cinque anni un forte impatto dalla rivoluzione industriale, meno del 40% delle società ha una strategia relativa all'IA e, tra le grandi imprese (più di 100 mila dipendenti), solo la metà ne ha una. Inoltre, c'è un 19% di società pioniere che investe su questo processo di trasformazione o, quantomeno, ha capito i passi necessari per implementarlo, ma il 36% è passivo, ovvero non ha né soluzioni né compreso il fenomeno. Sul fronte occupazionale, vengono ridimensionate le preoccupazioni sulla perdita di posti di lavoro dovuta all'arrivo dei robot. Meno della metà degli intervistati (47%) si aspetta una riduzione della forza lavoro nelle proprie società nei prossimi cinque anni. Anzi, quasi l'80% crede che le attuali competenze dei dipendenti saranno aumentate e meno di un terzo dei manager teme che l'Intelligenza artificiale porterà via alcune delle loro attuali funzioni.(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA