Calcio cavalca onda nuove tecnologie

Milano fa squadra con hackathon (maratona innovativa) di Figc

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 11 SET - Il mondo del calcio cavalca l'onda delle nuove tecnologie e della trasformazione digitale e si prepara al primo Hackathon della sua storia in Italia. La maratona per innovatori digitali, organizzata dalla Figc, in programma il 14-15 ottobre a Trento, ha l'obiettivo di sviluppare nuove idee per il settore, legate in particolar modo a due temi: l'analisi dei big data nel calcio e la valorizzazione del rapporto con i tesserati. In attesa dell'appuntamento trentino, organizzato insieme all'Università di Trento e alla Provincia autonoma di Trento, la Federazione italiana Gioco Calcio ha coinvolto anche la città di Milano. Da qui è partita una riflessione strategica sul legame tra innovazione e sport, in un incontro patrocinato da Assolombarda, organizzato in collaborazione con UniCredit Start Lab. L'Hackathon del calcio italiano, che è il secondo a livello internazionale (dopo quello del Manchester City), "rientra all'interno di un ampio piano strategico della nostra federazione - ha detto il rappresentante Figc, Paolo Arsillo - finalizzato a dare un forte impulso allo sviluppo di nuove piattaforme informatiche, digitali e tecnologiche con l'obiettivo di aumentare efficienza e operatività delle strutture federali ed incrementare servizi e prodotti a favore dei tesserati". Ad osservare come il mondo del calcio "si stia profondamente rinnovando grazie alle più moderne tecnologie", è il Co-head Italy di Unicredit, Govanni Ronca. Sul fronte imprenditoriale, il vicepresidente della Piccola impresa di Assolombarda e vicepresidente Piccola industria Confindustria, Alvise Biffi, ha ricordato l'impegno di Assolombarda nel "supportare le nuove idee e i giovani imprenditori". Il binomio innovazione-sport, ha aggiunto, "sull'onda delle nuove tecnologie, porterà a nuovi modelli di business applicati al calcio e a un nuovo gemellaggio tra Milano e Trento dopo le Universiadi Trentino 2013". Secondo il presidente di Italia Startup, Marco Bicocchi Pichi, "il calcio è diventato un'industria globale che richiama l'applicazione delle innovazioni da molti fronti. Lo sport-tech è una frontiera di grande interesse per le startup e le imprese associate ad Italia Startup, come Unicredit".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA