Calenda,incentivi 4.0 escludono politica

Ema a Milano completamento strategia sviluppo

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 26 LUG - Il Piano industria 4.0, che vale quasi 20 miliardi di euro in tre anni è fondato su incentivi fiscali automatici, che escludono "intermediazione politica e premiano chi investe" indipendentemente dal settore o dalla tecnologia. E' quanto ha affermato il ministro dello Sviluppo economico, Carlo Calenda in una intervista al settimanale 'Tempi', secondo quanto riporta una nota della rivista. "È un'impostazione - spiega - che sottende una profonda fiducia nella capacità delle imprese di fare il proprio lavoro senza inutili interferenze dell'amministrazione pubblica". E sulla partita che il Governo sta giocando per ospitare la sede dell'Agenzia del farmaco a Milano ha detto: "Per l'Italia ospitare l'Ema rappresenterebbe il completamento di una strategia di sviluppo nel settore che più di tutti gli altri attrarrà investimenti nei prossimi anni. La presenza di un grande 'hub di intelligenze', come ha detto il presidente Gentiloni, farebbe di Milano un polo della ricerca nel life science". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA