Competenze digitali valgono 2% in più

Indagine Aib su imprese bresciane e lombarde

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 14 SET - Le competenze digitali valgono il 2% in più in busta paga e questo vantaggio aumenta in misura consistente tra i lavoratori under 35, dove raggiunge il 16%. E' quanto emerge dall' "Indagine retributiva 2018", effettuata tra le imprese bresciane e lombarde dall'Associazione industriale bresciana (Aib). L'indagine ha calcolato le medie retributive per cinque profili professionali (progettista, responsabile produzione, tecnico manutenzione, tecnico assistenza, specialista logistica) caratterizzati da competenze digitali richieste dal paradigma di industria 4.0. L'analisi sui differenziali retributivi 4.0 ha riguardato nel complesso 4.000 profili, di cui 500 in possesso delle competenze digitali richieste a seguito dell'introduzione delle nuove tecnologie in azienda. "Questo è uno studio prezioso, soprattutto se visto alla luce dei profondi cambiamenti indotti dalla quarta rivoluzione industriale, in cui le competenze acquisiranno un'importanza sempre maggiore per la competitività delle imprese, tanto da divenire l'elemento centrale nella definizione delle politiche retributive aziendali", commenta Roberto Zini, vicepresidente di Aib con delega a lavoro, relazioni industriali e welfare. La ricerca è stata realizzata in collaborazione con Assolombarda Confindustria Milano, Monza e Brianza, Lodi, Unione Industriale di Torino, Confindustria Bergamo, Confindustria Vicenza, Confindustria Cuneo. Insieme queste province nel 2017 hanno creato valore aggiunto per 357 miliardi di euro, vale a dire il 23,2% della ricchezza generata in Italia, e occupano i primi cinque posti della graduatoria delle province italiane per valore dell'export manifatturiero.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Leggi anche: