17,3% Pmi torinesi ha chiesto fondi 4.0

Il 37% prevede di farne richiesta entro l'anno

Redazione ANSA TORINO
(ANSA) - TORINO, 23 OTT - Gli imprenditori torinesi restano fiduciosi ma la ripresa è ancora lontana. Il 17,3% delle pmi ha già chiesto le agevolazioni fiscali previste dal piano Calenda per l'industria 4.0, il 37% prevede di farne richiesta entro l'anno. Solo il 5% non le conosce. È quanto emerge dall'indagine congiunturale dell'Ufficio Studi di Api Torino su un campione rappresentativo di piccole e medie imprese. "La situazione rimane critica, qualche timido segnale positivo non deve ingannare. Le imprese vogliono andare avanti, investire e creare occupazione, questa volontà non deve essere delusa", sottolinea il presidente dell'Api, Corrado Alberto. Il livello di fiducia delle imprese rimane positivo ma si riduce rispetto allo scorso giugno: il 45% a fronte del 50%. A rivedere al ribasso le previsioni sono soprattutto le imprese del comparto manifatturiero, in particolare quelle che non presidiano i mercati esteri, mentre le imprese dei servizi confermano le stime positive. Restano stabili le intenzioni di investire, ancora drammatica la capacità di incassare crediti scaduti oltre i 60 giorni (78% dei soci).(ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA