Campionessa arti marziali Borella fa il tifo, Ryder Cup 2022 chance unica

Prima fighter italiana a debuttare nella UFC: "Ho realizzato un sogno"

Redazione ANSA SOIANO DEL LAGO (BRESCIA)

(ANSA) - SOIANO DEL LAGO (BRESCIA), 01 GIU - "La Ryder Cup 2022 è un'opportunità meravigliosa, l'Italia merita eventi del genere". Al Gardagolf di Soiano del Lago (Brescia), teatro della 75/a edizione dell'Open d'Italia, tra gli ospiti d'eccezione della seconda giornata di gare c'è Mara Romero Borella, campionessa di MMA (arti marziali miste). Prima italiana a debuttare nella UFC (Ultimate Fighting Championship) americana, con vittoria netta al 1° round contro la brasiliana Kalindra Faria, la fighter di Ponte dell'Olio (Piacenza) si sta appassionando anche al green. "Il golf - ha raccontato Borella all'Ansa - mi affascina e faccio il tifo per tutti gli azzurri in gara. Passare dal frastuono della gabbia al silenzio del green è stato davvero strano e curioso. Una bellissima esperienza che sono contenta di vivere".
    Col debutto negli Stati Uniti ha abbattuto le barriere di uno sport considerato prettamente maschile. "Un'emozione incredibile, ho coronato il sogno di una vita sportiva. Non credevo di potercela fare e invece!". Un'escalation di successi caratterizzata anche da un infortunio al legamento del ginocchio che l'ha costretta ad operarsi ma non a fermare la corsa di una campionessa che fa della grinta e dell'entusiasmo le sue 'armi' maggiori. "Ho già ripreso gli allenamenti e l'obiettivo è quello di tornare a combattere per la fine di novembre. La gabbia è la mia vita".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA