Da Paratore ai Molinari, il 2017 tinto d'azzurro

Un anno da ricordare: la Road to Rome 2022 e Open Italia-show

Redazione ANSA

(di Federico Colosimo)

Gli exploit sull'European Tour di Edoardo Molinari e Renato Paratore. Lo straordinario doppio secondo posto di Francesco Molinari prima nel BMW PGA Championship e poi nel PGA Championship. E ancora: l'Open d'Italia dei record con 73.000 presenze e un montepremi da 7 milioni di dollari. Senza dimenticare i successi ottenuti dall'Italgolf nei campionati europei a squadre in cui tutti i team azzurri sono finiti sul podio. E il via al progetto Road to Rome 2022, partito dalla valle dei Templi (Agrigento). E' stato un 2017 da ricordare per il golf made in Italy, dentro e fuori dai green. Un anno che si chiude con tanti successi in bacheca.
    - EDOARDO MOLINARI TORNA A VINCERE - Dopo 7 anni di digiuno, il 16 aprile, "Dodo" Molinari è tornato a trionfare in un torneo dell'European Tour. E lo ha fatto vincendo il Trophee Hassan, a Rabat, battendo alla prima buca del play-off l'irlandese Paul Dunne. Sul percorso del Royal Golf Dar Es Salam, per Molinari è arrivato un sigillo atteso dal 2010, oltre a un assegno di 416.660 euro su un montepremi di 2.500.000.

   - IL VIAGGIO VERSO LA RYDER CUP 2022 - Dalla Valle dei Templi (Agrigento) il 16 maggio è cominciato il cammino della "Road to Rome 2022" verso l'edizione italiana della sfida tra Usa ed Europa che si disputerà tra cinque anni al Marco Simone Golf & Country Club. Un percorso lungo e avvincente, che nel 2017 è scattato alle pendici del Tempio di Giunone passando poi per il Monte Bianco, il Lazio (Open Days), la Lombardia (Monza) e la Toscana (Firenze), con il golf italiano che lo scorso 25 novembre è sbarcato a Piazzale Michelangelo.

   - IL PRIMO ACUTO DI PARATORE - E' il 4 giugno 2017, Renato Paratore s'aggiudica il Nordea Masters, uno dei tornei più prestigiosi dell'European Tour. Una prima volta davvero importante per l'atleta romano che in Svezia, sul tracciato del Barsebäck G&CC (par 73), ha battuto al fotofinish l'inglese Chris Wood, giocatore di Ryder Cup, grazie ad una straordinaria prestazione.

   - EUROPEI, IL CAPOLAVORO AZZURRO - Ai campionati europei a squadre l'Italia cala il poker e riesce nella singolare impresa di portare a podio tutte e 4 le compagini. Unica nazione in grado di farlo, ha conquistato 2 medaglie d'argento (Ladies e Girls) e 2 di bronzo (Boys e Amateur).

   - FRANCESCO MOLINARI A UN PASSO DALLA STORIA - Con una prova super il 14 agosto Francesco Molinari s'è classificato al 2/o posto nel PGA Championship. A Charlotte (Carolina del Nord), negli Stati Uniti, "Chicco" nel quarto e ultimo Major stagionale s'è dovuto arrendere soltanto al talento di Justin Thomas. Una gara formidabile quella dell'azzurro, che ha chiuso in 278 (73 64 74 67, -6) colpi rimanendo in corsa per la vittoria fino all'ultima buca. Un risultato eccellente che gli ha permesso di eguagliare quello fatto registrare da Costantino Rocca nell'Open Championship del 1995, quando fu superato al play-off da John Daly. Un'altra medaglia d'argento, dunque, dopo quella rimediata il 29 maggio nel cosiddetto quinto Major del circuito: il BMW PGA Championship. Con Molinari che In Inghilterra, sul West Course (par 72) del Wentworth Club a Virginia Water, ha inanellato un quarto giro spettacolare terminando dietro allo svedese Alex Noren.

   - OPEN D'ITALIA DA RECORD - Il primo grande evento del progetto Ryder Cup 2022 non ha disatteso le aspettative. Al Golf Club Milano, nel parco di Monza, si sono dati battaglia 25 fra i migliori 100 giocatori al mondo. In una gara dal montepremi record di 7 milioni di dollari, che ha visto trionfare il britannico Tyrrell Hatton. In un torneo che ha fatto registrare il record di presenze: 73.000 spettatori nelle 4 giornate dell'evento. Con Francesco Molinari che non è riuscito a bissare il successo del 2016 terminando al 6/o posto. E Nino Bertasio che nella giornata conclusiva è risalito dal 28/o al 10/o posto, conservando la "carta" per il circuito 2018, obiettivo principale della sua ottima stagione.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA