Campi certificati e circoli amici del verde

I percorsi virtuosi del golf italiano

Redazione ANSA

Il movimento golfistico italiano esprime ogni anno diverse realtà capaci di dimostrarsi amiche dell'ambiente. E non si tratta soltanto dei circoli che hanno ottenuto riconoscimenti o certificazioni ambientali (GEO, Impegnati nel verde, ISO, EMAS), ma anche di numerosi percorsi che, allo scopo di risparmiare una risorsa fondamentale quale è quella idrica, hanno impiantato su tutto o parte del percorso specie da tappeto erboso macroterme o utilizzano esclusivamente o in parte acque reflue, contribuendo anche a controllare l'inquinamento.

Parallelamente, sono già diversi i Circoli che ricorrono all'uso di energie rinnovabili. Per quanto riguarda la difesa del territorio e del paesaggio, ci sono poi dei percorsi la cui costruzione ha permesso di recuperare delle aree degradate.

Sempre a proposito di territorio, inoltre, sono state evidenziate quelle realtà, definite "multifunzionali", che ne permettono un uso diversificato, laddove possibile e compatibilmente con la sicurezza. Infine è stato stilato un apposito elenco che mette in evidenza quei circoli che sono parte integrante o sono confinanti con delle aree protette.

Tutti questi elenchi sono scaturiti dalle informazioni attualmente a disposizione della Sezione Tappeti Erbosi e della Commissione Impianti della FIG e sono dunque aperti ad integrazioni e aggiornamenti.

I circoli con Certificazione ambientale GEO:

•Circolo Golf Villa D'este A.S.D.
•Golf Club La Pinetina
•Golf Club Le Fronde
•Golf Club Udine
•Golf Club Varese
•Golf Della Montecchia
•Is Arenas Golf & Country Club
•Terme Di Saturnia Golf Club

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: