Tiger Woods, 10 anni fa lo scandalo a luci rosse

Cadute e risalite di un campione tornato a vincere e a sognare

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 27 NOV - Sono passati dieci anni dallo scandalo che travolse Tiger Woods, un campione senza tempo che è inciampato più volte trovando però la forza di tornare a rialzarsi e vincere. Il 27 novembre 2009 il fuoriclasse americano di golf mentre era al volante della sua Cadillac in Florida andò a sbattere contro un idrante. Ricoverato in ospedale e poi dimesso poche ore dopo, la vicenda scosse l'opinione pubblica anche per la ricostruzione dei fatti presentata dagli investigatori e ritenuta dai contorni "oscuri".
    Con la stampa americana che avanzò il sospetto di un'aggressione da parte dell'ex moglie, la modella svedese Elin Nordegren, per aver scoperto i numerosi tradimenti dell'allora marito con escort e pornostar.
    Uno scandalo in piena regola arrivato proprio all'apice della carriera professionistica del fuoriclasse del green che, il 12 dicembre 2009, arrivò ad annunciare il ritiro a tempo indeterminato dalle competizioni interrottosi poi il 9 aprile 2010 con la partecipazione al Masters Tournament.
    Woods ritrovò poi la forma miglior nel 2011, con il ritorno alla vittoria nel Chevron World Challenge (torneo non ufficiale del PGA Tour) 749 giorni dopo l'ultima volta. Il primo step verso una risalita in grande stile con Woods che riconquistò poi la prima posizione nel world ranking nel marzo 2013.
    Una nuova escalation di successi fece dimenticare in fretta gli scandali extra green ma i problemi fisici, tra operazioni alla schiena e alle ginocchia, non aiutarono di certo il californiano. Dopo 4 anni di mancati successi in campo il 29 maggio 2017 ecco l'arresto per guida in stato di ebbrezza.
    Quando tutto sembrava perso il nuovo "ruggito" con l'exploit nel Tour Championship 2018 e l'80/a vittoria sul PGA Tour 1876 giorni dopo l'ultima volta. Quindi la Ryder Cup di Parigi e la dolorosa sconfitta con l'Europa per mano di Francesco Molinari e poi l'impresa show al Masters (in una rivincita contro il campione torinese). Per arrivare a quella nello Zozo Championship in Giappone dove ha colto l'82/o trionfo PGA Tour eguagliando il record di Sam Snead. L'ennesimo capolavoro sul green di Woods, campione caduto più volte ma che ha sempre trovato la forza di rialzarsi. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA