Via Crucis del Papa al Colosseo

Galantino, celebrazione riannoda legame tra martiri ieri e oggi

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - Si terrà questa sera al Colosseo la Via Crucis presieduta dal Papa. A scrivere le meditazioni un gruppo di liceali romani. Le ansie delle cadute, la necessità delle correzioni e anche il mondo dei social che troppo spesso isola: questi i pensieri contenuti nelle preghiere dei ragazzi. A portare la croce ci saranno anche il direttore di Caritas Siria e una suora irachena, per ricordare che le ferite delle guerre, soprattutto in Medio Oriente, sono tutt'altro che sanate. "Molte volte, ammirando il Colosseo, ho ripensato alla morte di uomini e donne trascinati lì dentro per divertimento di alcuni e la ferocia di altri. Eppure la sera del 24 febbraio è stata diversa". Così monsignor Nunzio Galantino, segretario generale della Conferenza episcopale italiana, ricorda l'evento durante il quale Aiuto alla Chiesa che Soffre ha illuminato di rosso il Colosseo in ricordo del sangue versato da tanti cristiani. Questa sera, durante la Via Crucis del Venerdì Santo, il Colosseo tornerà a parlare del martirio cristiano.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: