Libro, 800 anni Francescani Terra Santa

Custodi dei luoghi santi ma anche del dialogo

(ANSA) - ROMA, 14 MAR - Non fare liti o dispute ma confessare di essere cristiani: era questa l'indicazione di Francesco d'Assisi ai suoi frati che aveva inviato a predicare il Vangelo in terre lontane. Sono passati ottocento anni da quella esperienza che ora vede in Terra Santa i Francescani "custodi" non solo dei luoghi santi ma anche del dialogo.

A raccontare questa secolare esperienza è il libro "Francescani in Terra Santa. Una storia lunga 800 anni" (edizioni Ets).

"Queste semplici linee - scrive nella prefazione il Custode di Terra Santa, fra Francesco Patton - sono quelle che hanno guidato l'esperienza francescana in Terra Santa, lungo questi otto secoli, in mezzo a persone di altra cultura, fede e religione. Sono le linee che guidano tutt'ora la nostra presenza qui", racconta il Custode da Gerusalemme.

"L'ordine francescano si caratterizza fin dalle origini - spiega nel volume fra Cesare Vaiani, segretario generale per la formazione e gli studi dell'ordine francescano - per una spinta ad andare tra i non cristiani, che costituì una caratteristica piuttosto nuova per un Ordine religioso". Fino a quel momento la vita dei religiosi era chiusa nei conventi. I francescani vanno fuori (anticipatori di quella 'Chiesa in uscita' così cara a Papa Francesco), fino a raggiungere terre lontane e ostili. Tanti di loro resteranno martiri in questa opera di evangelizzazione.

Mentre alcuni frati erano già partiti tra il 1217, lo stesso san Francesco si reca in Terra Santa un paio d'anni dopo. E' il 2019 ed arriva a Damietta, in Egitto, dove incontra il sultano al-Kamil. Tante sono le leggende costruite nei secoli su quell'incontro ma è più probabile che fu "un dibattito tra il Santo e i saggi dell'Islam, conclusosi senza nessuna conversione ma esemplare per la sua civiltà", sottolinea il libro.

Il libro di Edizioni Terra Santa raccoglie una serie di contributi che sono stati coordinati da Giuseppe Caffulli.(ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: