Al via in Spagna pellegrinaggi 2.0

Apre domenica Porta Perdono a S. Toribio, conserva Croce Cristo

Al via domenica 23 aprile un nuovo Anno Santo, quello di Santo Toribio, nel Nord della Spagna. Il santuario dei francescani, che conserva il pezzo più grande della Croce di Cristo, tornerà ad aprire la Porta del Perdono per un Giubileo che durerà un intero anno. Grandi le misure di sicurezza ma anche una innovazione senza precedenti. Il Cammino Lebaniego, circa 70 chilometri di percorso che si intreccia con il più famoso Cammino di Santiago de Compostela, è il primo itinerario di fede 2.0. Completamente coperto dalla rete wi-fi, consentirà ai fedeli non solo di essere sempre connessi ma anche di poter seguire l'itinerario giusto ed essere aggiornati, tappa per tappa, sui luoghi da visitare.

L'Anno Giubilare Lebaniego, che apre il 23 aprile in Cantabria, la 'Svizzera' spagnola, si celebra ogni volta che il 16 aprile, la festa del monaco spagnolo, Toribio, che portò il pezzo della croce dalla Terra Santa nella fortezza naturale dei Picos d'Europa, cade di domenica. L'apertura del Giubileo è stata spostata di una settimana perché domenica 16 era Pasqua. La storia di questo Anno Santo è lunga cinque secoli: fu concesso da Papa Giulio II nel 1512.

Per quanto riguarda la sicurezza, sono grandi le misure messe in campo per le celebrazioni di domenica prossima. A presidiare il piccolo monastero saranno cento agenti della 'Guardia Civil' ma un contingente resterà a vigilare per tutto il Giubileo.

"La chiave per vivere questo anno, come veramente giubilare, è intensificare l'esperienza dell'allegria evangelica", ha sottolineato nel documento sull'Anno Santo il vescovo di Santander, mons. Manuel Sanchez Monge.

Anche i pellegrini italiani potranno conoscere questo santuario: l'Opera Romana Pellegrinaggi ha infatti inserito questa meta nel catalogo delle sue offerte per il 2017. Il primo viaggio è in calendario per fine giugno ma altri pellegrinaggi allo stesso luogo sono in agenda anche a luglio, agosto e settembre. "La cosa più bella è che la misericordia non finisce mai - commenta mons. Liberio Andreatta, responsabile dell'Opera Romana Pellegrinaggi -. Dopo il Giubileo della Misericordia al via altri momenti forti per la fede come questo Anno Santo in Spagna. E' la dimostrazione che la Chiesa è viva e la misericordia di Dio è perenne".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA


Vai al sito: Industry 4.0 dell'ANSA