Papa: insieme per estirpare corruzione

"Chiamati al bene comune". Poi appello per liberare sequestrati

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 2 APR - "Solo la fraternità può garantire una pace duratura, può sconfiggere le povertà, può spegnere le tensioni e le guerre, può estirpare la corruzione e la criminalità". Lo ha detto Papa Francesco al Regina Coeli auspicando che "la fraternità e la comunione che sperimentiamo in questi giorni di Pasqua, possano diventare nostro stile di vita e anima delle nostre relazioni". "Non possiamo rinchiuderci nel nostro privato, nel nostro gruppo, ma siamo chiamati a occuparci del bene comune, a prenderci cura dei fratelli, specialmente quelli più deboli ed emarginati", ha aggiunto il pontefice. Poi ha ricordato la Giornata mondiale della consapevolezza sull'autismo che si celebra oggi". Infine ha lanciato un appello per la liberazione dei sequestrati, piaga che c'è in varie zone del mondo, e coloro che sono detenuti ingiustamente.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: