P.Cantalamessa contro rivoluzione sesso

In Esercizi al Papa e alla Curia, "anche scandali Chiesa"

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - Se si esamina "la rivoluzione sessuale dei nostri giorni", ci accorgiamo "con orrore che essa non è semplicemente una rivoluzione contro il passato, ma è, spesso, anche una rivoluzione contro Dio e talvolta contro la natura umana". Così padre Raniero Cantalamessa, predicatore della Casa Pontificia, nella predica di Quaresima nella Cappella Redemptoris Mater, alla presenza del Papa e della Curia. La "sessualità non è più pacifica", è diventata una "forza ambigua e minacciosa" che trascina "contro la legge di Dio, a dispetto della nostra stessa volontà". Le cronache quotidiane di scandali, "anche tra il clero e le persone consacrate", ricordano - ha evidenziato ancora - questa "triste realtà". La società contemporanea, ha osservato il frate, "in fatto di costumi è ripiombata in pieno paganesimo e in piena idolatria del sesso": si tenta di giustificare "ogni licenza morale e ogni perversione sessuale, purché - si dice - essa non faccia violenza agli altri e non leda la libertà altrui".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE: