Papa: disumana violenza in Afghanistan, fino a quando?

Appello all'Angelus dopo stragi. "Lavorare per costruire pace"

"Ieri è giunta dall'Afghanistan la dolorosa notizia della terribile strage terroristica compiuta nella capitale Kabul, con più di cento morti e numerosi feriti. Pochi giorni fa un altro grave attentato, sempre a Kabul, aveva seminato terrore e morte in un grande albergo". Così il Papa all'Angelus. "Fino a quando il popolo afghano dovrà sopportare questa disumana violenza? - ha aggiunto Francesco - Preghiamo in silenzio per tutte le vittime e per le loro famiglie; e preghiamo per quanti, in quel Paese, continuano a lavorare per costruire la pace". Oggi all'Angelus in Piazza San Pietro c'erano anche i ragazzi dell'Azione Cattolica della diocesi di Roma in occasione della loro "Carovana della pace": due di loro, di due parrocchie romane, si sono affacciati col Papa alla finestra dell'appartamento pontificio per leggergli un messaggio e lanciare con lui dei palloncini in segno di pace.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA